Sono Architetto e sono Artigiano e mi sento realizzato quando curo tutto il processo creativo di un’opera, dall’intuizione alla produzione, passando per lo sviluppo dell’idea, la poetica, la progettazione, la scelta dei materiali e i prototipi.
Solitamente chi sviluppa il progetto (Architetto) e chi lo realizza (Artigiano) sono persone diverse fra cui è fondamentale una profonda sintonia per ottenere un risultato finale di qualità e in linea con l’idea iniziale. Nella mia esperienza invece la mente e le mani sono le stesse e connesse in ogni passaggio, la progettazione si sviluppa considerando le lavorazioni che posso eseguire personalmente e la realizzazione procede scegliendo soluzioni estetiche e funzionali ispirate all’idea originaria, in uno scambio continuo.
Progetto ascoltando l’Artigiano e costruisco ascoltando l’Architetto.
L’obiettivo è quello di realizzare in modo etico, semplice e con pochi mezzi opere complete, valutate attentamente da più punti di vista (estetica, funzionalità e praticità, ecologia della produzione e del prodotto finito, durata, sostenibilità economica) e curate in ogni aspetto.

Se vuoi leggere la mia storia clicca qui